Questioni di punti di vista.

sabato 22 maggio 2010
Vista da qua, la vita sembra molto semplice.
Tutto sembra ordinato, pulito e logico. In una successione di ore che non si rincorrono freneticamente, ma si limitano a scorrere pacifiche. Il tempo per mangiare un dolce, per guardare le foglie delle piante crescere, per mangiare e non nutrirsi, per pensare e non inciampare, per parlare e non vomitare. Per odiare i piccioni fuori dalla finestra, anche. Che c'è bisogno di tempo anche per quello.
Per sentirsi protetti e al sicuro. Per fasi una doccia e mettere lo smalto alle unghie dei piedi, apoteosi della nullafacenza. Ogni colore è più forte e vivido. Ogni soffio di vento sibila più forte.

Però non è che si può passare tutto il sabato pomeriggio bloccati in casa a guardare fuori dalla finestra perchè appena esci il polline ti travolge e l'allergia ti ammazza, ecco.

2 reazioni inconsulte:

Marco ha detto...

Ma un kilo di antistaminici in endovena? Funziona, credimi. Il problema è che dopo un pò non puoi nemmeno ammazzare le cimici se non prendi la dose.

In alternativa birra e mentos. Rimedio della nonna.

Lavendetta ha detto...

Ma no. Sto bene così. Un po' pesce rosso un po' anziana scatarrante. Come tua nonna, forse.

Posta un commento